30 dicembre 2017
redazione
abbonamenti

sostieni la stampa comunista
Abbonati & Sostieni

nuova unità

euro 26,00
conto corrente postale
nuova unità Firenze
n.
1031575507


26 dicembre 2017
redazione
nu. 2/2017

È in distribuzione il n. 7, l’ultimo del 2017. Mentre ringraziamo i compagni e lettori che già stanno rinnovando l’abbonamento ricordiamo che per il 2018 “nuova unità” sarà non verrà più spedita a coloro che non rinnovano, salvo i disoccupati e i pensionati poveri.
Il sommario:
Potere operaio e organizzazione comunista
Le avanguardie - a prescindere dalle organizzazioni in cui oggi militano - devono confrontarsi seriamente fra loro: nei luoghi di lavoro, nel territorio, nella società senza delegare ad altri, neanche ai propri “capi”, sulla costruzione della propria organizzazione

pagina 2

NO alla complicità col sionismo e al servilismo verso gli USA
È cominciata una nuova Intifada, perché lo Stato razzista e xenofobo di Israele paghi finalmente i suoi innumerevoli crimini e la sua inammissibile impunità. Non facciamo mancare la nostra solidarietà internazionalista

pagina 3

La CIA studia i teorici francesi: come smantellare la sinistra culturale

L'Agenzia di intelligence considera la
cultura e l'elaborazione teorica armi fondamentali dell'arsenale globale delegato a perpetuare gli interessi statunitensi in tutto il mondo

pagina 4

Gli “eurodemocratici” bombardamenti dei nazisti ucraini sul Donbass
Insieme all'appoggio della chiesa ucraina, quello dei dirigenti PD che non fanno mancare la propria amichevole simpatia ai “democratici” e delle massime autorità parlamentari che accordano loro il sostegno ufficiale della Repubblica italiana, come nel caso del protocollo sottoscritto la primavera scorsa tra la Presidente della Camera Laura Boldrini e il nazista speaker della rada ucraina Andrej Parubij

pagina 5
Notizie in breve dal mondo: novembre-dicembre2017
pagina 6
lettere

 


25 novembre 2017
redazione
6. nu/2017

È in distribuzione il n. 6 di "nuova unità".
Ecco gli articoli più importanti:
pagina 2
Borghesi in gara per accaparrarsi i seggi ma uniti nella battaglia contro il proletariato. Il non voto è un segnale di mancanza di fiducia nelle promesse e nelle istituzioni, ma può diventare una marea capace di sommergere il sistema facendo annegare capitalisti, faccendieri, fascisti e mafiosi;
Democrazia borghese e illusioni elettorali
L'astensionismo ha il merito di evidenziare il distacco di una grossa fetta dalla popolazione dai partiti borghesi, ma non si identifica ancora in posizione di classe
pagina 3
Sicilia: la lotta è l'unica possibilità di cambiamento!

Se
le forze progressiste non impostano un programma finalizzato alla tutela degli interessi della maggioranza della popolazione e dei territori resta in piedi la risposta delle forze populiste e reazionarie come unica alternativa. Che è fittizia perché parte integrante del sistema di oppressione così come i personaggi che hanno caratterizzato le liste del vincitore
pagina 4
USA/violenza criminale Il male interno
Gli omicidi di massa nell’informazione della sinistra americana. Anatomia di una psicosi nazionale
pagina 5
Razzismo: una nuova piaga per l’italietta
Scende sempre più in basso il livello del dibattito sul tema migratorio. Oltre al becco Salvini ci si mette anche il governo
pagina 6
La Rivoluzione d'Ottobre e gli odierni rimpianti per l'impero zarista
Si inaugurano sempre nuove targhe e busti agli “eroi” zaristi e ai “paladini” dei 14 Stati stranieri che intervennero nella guerra civile del maggio 1918 con la rivolta in Siberia dei cecoslovacchi bianchi pagati dalla Francia
pagina 7
Venezuela
Sorpresa: Simòn Bolìvar è ancora qui
Ogni battaglia persa dall’imperialismo è una vittoria dei popoli del mondo, noi compresi

 


12 ottobre 2017
redazione
Rivoluzione d'Ottobre

Il 5 novembre a Firenze si ricordano i 100 anni dalla Rivoluzione d'Ottobre con un'Assemblea nazionale.
1917/2017

100 anni fa il nostro futuro
L'iniziativa si svolge dalle 10,30 alle 17,30 presso il circolo Lippi via P. Fanfani, 16 (zona Firenze nova)

10 ottobre 2017
redazione
sommario n. 5

è in distribuzione il n. 5 di nuova unità, ecco il sommario
Rivoluzione d’Ottobre: 100 anni fa il nostro futuro

Il centenario della Rivoluzione d'Ottobre è l’occasione per, ritornare alle origini delle vittorie del movimento rivoluzionario proletario e riflettere sul che fare per lottare contro la barbarie capitalista e imperialista
pagina 1

Il nostro futuro non è il capitalismo
La classe operaia deve essere organizzata e preparata per conquistare una società che appartenga a chi la produce e che si chiama socialista
pagina 2

Il capitalismo è barbarie e morte. La moderna condizione operaia nel 2017: sfruttamento, licenziamenti e morti sul lavoro
pagina 3

La beata ignoranza del capitale: la “mala scuola” descolarizza, riduce l’istruzione, distrugge il diritto allo studio

pagina 4

La lotta di classe in Catalogna. "Una classe operaia subalterna al grande capitale finanziario ci dà uno Stato spagnolo allineato con l’imperialismo della NATO..."

Sconfiggere il disegno reazionario del referendum truffa di Lombardia e Veneto. L’unica autonomia da conquistare è quella dei lavoratori dal capitale. Lavoratori e proletari rifiutino il voto

pagina 5

Germania.
I miliardari tedeschi e gli schiavi del capitale
pagina 6
Brevi dall'estero
pagina 7
lettere: pagina 8